Home / Area Infanzia / Scuola Infanzia Democratica – “Anche se piove” – Rimini

Scuola Infanzia Democratica – “Anche se piove” – Rimini

scuolalunga

SEDE
Via Covignano, 238- 47923 Rimini – Tel e Fax 0541/753300

Segreteria:  via Tempio Malatestiano, 3  Rimini,  tel. 0541/25972 fax. 0541433736
mail: segreteria@cooperativailmillepiedi.org

La Scuola Infanzia Democratica è aperta dal Primo Ottobre 2014 accoglie 25 bambini/e dai 3 ai 6 anni, è un luogo in cui i bambini e le bambine possono avere il gusto di imparare, la felicità della condivisione e la gioia della vita.

La scuola propone un approccio democratico all’educazione, che prende avvio dall’approccio libertario, per poi differenziarsene eliminando gli aspetti più rigidi.

La scuola, attiva nel territorio riminese dal 2014, e fortemente voluta da alcuni genitori che ne hanno promosso l’avvio, è gestita dalla Cooperativa sociale “Il Millepiedi”, che in questi anni sta fortemente credendo e investendo sul metodo dell’outdoor education. Ogni giorno i 23 bimbi dai 3 ai 6 anni che frequentano la scuola partono alla scoperta del mondo insieme alle loro insegnanti e ad alcuni semplici strumenti: dallo “zaino dell’esploratore” alla tutina per la pioggia perché – appunto – neppure il maltempo può fermare la curiosità e il desiderio di scoprire.

È in sintesi questa la filosofia di “Anchesepiove”, scuola con un approccio pedagogico innovativo che intreccia la pedagogia montessoriana, l’outdoor education, la Comunicazione non violenta, la “pedagogia della lumaca” di Gianfranco Zavalloni.

Il nostro stile educativo si fonda sull’approccio non direttivo, e la relazione empatica: non ci sono costrizioni o obblighi nella scuola, ma i bambini sono i principali fautori dell’organizzazione delle nostre giornate. Una visione pedagogica fondata sulla fiducia nelle forze interiori che sostengono dall’interno la crescita dell’uomo. Da qui la necessità di favorire l’autoregolazione e la libera scelta del bambino nel percorso educativo.  La nostra giornata inizia con l’assemblea che è luogo di incontro e di confronto. In assemblea infatti i bambini, le bambine e le educatrici si scambiano il buongiorno, aggiornano il calendario, raccontano di sè, fanno proposte per esperienze e attività da svolgere e possono discutere modifiche di tipo organizzativo o le regole condivise, stabilite sulla base delle esigenze del gruppo. Le decisioni vengono prese attraverso il Metodo del Consenso democratico che prevede la scelta per votazione e l’ascolto delle ragioni di chi ha espresso parere contrario, alla ricerca di una mediazione consensuale. Nella scuola le attività ed esperienze vengono svolte senza alcuna costrizione nè obbligo, ma i bambini sono i principali creatori dell’organizzazione delle nostre giornate ed hanno la possibilità di vivere e sperimentare la totalità degli spazi e l’uso in autonomia dei materiali. L’approccio non direttivo pone al centro la persona che il bambino è, ritenendo l’apprendimento un processo che lo coinvolge nella sua interezza di mente e corpo.

Le attività proposte dalle educatrici nascono sempre dall’osservazione dei bambini e dei loro interessi, con l’obiettivo di ampliare le loro conoscenze e motivare l’apprendimento. Naturalmente, ogni bambino è libero di integrarle, cambiarle e ampliarle in base alle proprie esigenze. Promuoviamo inoltre una scuola che tenga conto dei bisogni, dei diritti e dei tempi individuali di ogni bambino. Un luogo in cui sia possibile “rallentare” per restituire ai bambini il tempo di giocare, di scoprire, di assaporare ogni istante della loro vita, senza l’obbligo di dover correre per essere al passo con il più veloce o per essere in linea con il programma. Una scuola in cui sia possibile crescere in modo naturale e tranquillo e dove perdere tempo a parlare rappresenti la premessa indispensabile per una corretta relazione educativa. Si tratta di un contesto in cui le educatrici-accompagnatrici e i bambini vivono una relazione paritaria che considera l’adulto e il bambino sullo stesso piano come persone, pur riconoscendo  la loro diversità nei ruoli del processo di apprendimento. L’adulto, con la sua esperienza pregressa, ha il compito e la responsabilità di affiancare il bambino nel processo di ricerca e creazione che è alla base del conoscere e dell’apprendimento. L’educatore-accompagnatore diventa adulto di riferimento solo attraverso la reciproca conoscenza e la relazione che nel tempo si instaura con il bambino.

“Anche se Piove” si ispira ad altre esperienze?

La base della nostra pedagogia viene da due correnti di pensiero: il movimento della Pedagogia Radicale, nato a metà dell’800 che ha dato vita all’Educazione Libertaria ed ha tra i suoi maggiori esponenti Ivan Illich; il movimento dell’Educazione Nuova che si è sviluppato all’inizio del ‘900 influenzato dalle pedagogie attive di Montaigne, Comenio, Rousseau, Decroly da cui si è sviluppato l’approccio dell’educazione democratica.  Noi ci riconosciamo in questo secondo tipo di visione e nell’approccio educativo di Maria Montessori, ma anche in quello di Don Milani e Mario Lodi o di Gianfranco Zavalloni. Nello sviluppo del nostro progetto ci siamo confrontate con altre realtà come la scuola libertaria di Verona, la scuola democratica Montessoriana della cooperativa Montessori.coop di Bolzano. Ci siamo ispirate alla scuola libertaria “Serendipità” di Osimo, con la quale continuiamo ad avere un rapporto di confronto e di formazione.  Lo scorso settembre abbiamo ospitato a Rimini Michael Newman, docente della prestigiosa scuola libertaria inglese “Summerhill” la più antica scuola democratica del mondo. Questa contaminazione di esperienze è per noi molto importante anche se poi la nostra scuola ha un suo specifico e una propria originalità. Un altro supporto fondamentale al nostro lavoro arriva dal Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell’Università di Bologna, in particolare dal prof. Roberto Farnè e dalla sua equipe, per il progetto di outdoor education.

IL SERVIZIO MENSA
Il servizio mensa viene gestito dalla ditta “Avendo” srl. Il pasto è Biologico e vi è la possibilità di scegliere un menù vegetariano o vegano.

La Scuola sta collaborando da circa due anni con l’associazione “Ri – alimenta” di Rimini per promuovere un’attenzione particolare alla dieta dei bambini a partire proprio dall’ambiente scolastico. Attraverso ad un attivo “comitato mensa” costituito da alcuni genitori della Scuola e del Nido “Il Melograno” la Struttura lavora costantemente per monitorare le proposte alimentare e promuovere alcuni cambiamenti che possano migliorare la dieta proposta ai bambini.

ORARI E CALENDARI

Il servizio offerto è a tempo pieno, con diverse opzioni di entrata e di uscita.  Il calendario delle chiusure viene consegnato ai genitori al momento dell’iscrizione.

Orario d’ingresso e uscita

  • Ingresso:
    dalle ore 08.00 alle ore 9.45
  • Prima uscita:
    dalle ore 13.00 alle ore 13.30
  • Seconda uscita:
    dalle ore 15.30 alle ore 16.00

Organizzazione della giornata tipo

  • ore 08.00-09.45 prima accoglienza
  • ore 10.00 assemblea dei bambini e delle bambine
  • ore 10.30 attività
  • ore 11.45 riordino e pulizia personale
  • ore 12.00 pranzo
  • ore 12.45 riordino
  • ore 13.00 riposo, prima uscita
  • ore 15.00 giochi liberi, merenda
  • ore 15.30-16.00 uscita

L’orario di apertura della Segreteria dell’Area Infanzia è il seguente:
Lunedì dalle 9,00 – 17,00
Martedi –  Mercoledi-  Giovedi 9,00-13,00
Per informazioni e appuntamenti: 0541/25972

 

Top